Metalli: verniciatura a spruzzo o a polvere?

verniciatura

La verniciatura a spruzzo e a polvere dei metalli è un procedimento molto diffuso ed utilizzato perché consente di realizzare ottimi risultati. Si tratta, ovviamente, due distinte metodiche molto diverse tra loro: la verniciatura a spruzzo, ad esempio, può essere realizzata anche in maniera artigianale mentre per quella “a polvere” è necessario avvalersi di impianti specifici e professionali.

VERNICIATURA A SPRUZZO: IN COSA CONSISTE

Tramite la verniciatura a spruzzo, viene depositato sul metallo il prodotto verniciante in modo da proteggere l’oggetto da eventuali agenti atmosferici esterni e dalla corrosione. Prima di iniziare le operazioni di verniciatura a spruzzo, il manufatto di metallo viene sottoposto alla preliminare operazione di sabbiatura che rimuove tutti gli eventuali residui di ruggine e calamina dalla superficie. Successivamente è possibile verniciare a spruzzo il metallo.

Sono molteplici le tecniche che possono essere utilizzate per raggiungere ottimi risultati. Ad esempio, è possibile avvalersi di prodotti vernicianti acrilici (nella cosiddetta verniciatura airless) che, contenendo una bassa concentrazione di liquido, riducono al minimo l’emissione nell’aria di sostanze volatili.

VERNICIATURA A POLVERE DEI METALLI: IN COSA CONSISTE

La verniciatura a polvere dei metalli è un procedimento molto più complesso rispetto alla citata verniciatura a spruzzo. In particolare, essa è una tecnica che consente di rivestire – con un film organico – le superfici metalliche per proteggere i manufatti dagli agenti aggressivi esterni e dalla corrosione.
La verniciatura a polvere richiede l’utilizzo di impianti altamente specializzati come un sistema di lavaggio dei pezzi, un nastro trasportatore aereo necessario per appendere gli oggetti da verniciare, un forno di polimerizzazione e cabine con pistole elettrostatiche.

La superficie viene trattata e ricoperta con polvere verniciante dotata di carica elettrostatica e formata da resine. Sfruttando la carica elettrostatica, la polvere aderisce alla superficie in maniera perfetta. Successivamente, il manufatto viene posto in un forno nel quale l’alta temperatura fonde la vernice e la polimerizza creando uno strato aderente.

La verniciatura a polvere consente di raggiungere alti risultati di aderenza della vernice alla superficie ed una maggiore durata del trattamento e di resistenza agli agenti esterni corrosivi. Tali risultati, comunque, necessitano di una corretta e perfetta operazione di preparazione della superficie da trattare. In assenza di tali prodromiche attività, in seguito al processo di verniciatura a polvere possono formarsi bolle oppure sfogliature sulla superficie che ne compromettono la resa finale.